Le gambe quando si legge

leggere-posizione-gambe

Dove si mettono le gambe quando si legge? Si possono incrociare (ma sfido chiunque a non avere il sangue fermo nelle ginocchia dopo due pagine). Si possono tenere ferme e ordinate (ma come si fa quando il libro ti fa volare?). Si possono tenere lunghe e distese (ma la schiena potrebbe soffrirne). Ognuno ha il proprio modo di posizionare le proprie gambe quando legge ma quello che accomuna tutti è che le gambe non sembrano appartenerci davvero quando leggiamo. Sembrano avere una vita propria, un po’ come se volessero finire nel libro e andare altrove rispetto al posto che abbiamo scelto per leggere. Un motivo in più per considerare “fisico” il gesto del leggere che è tutt’altro che solamente mentale. Leggere è corpo.

Incipit per iniziare la settimana: J.K. Rowling

Harry Potter, la sala da pranzo di Howgarts

J.K. Rowling, semplicemente, è quel che non t’aspetti. Un binario che sembra morto e invece porta in un mondo fantastico. Un libro per bambini che poi, invece, è anche per grandi. Una che ce l’ha fatta e ha capito una cosa: che alla gente piace immaginare e sognare.

Non era la prima volta che scoppiava un litigio durante la colazione, al numero 4 di Privet Drive. Il signor Vernon Dursley era stato svegliato all’alba da un fischio acutissimo proveniente dalla camera di suo nipote Harry.
«Tre volte in una settimana!» tuonò dall’altra parte del tavolo. «Se non riesci a tenere a bada quella civetta, dovrà andarsene!»

Harry Potter e la Camera dei Segreti – J.K. Rowling – Acquista

Barry Fairbrother non voleva uscire a cena. Aveva avuto un mal di testa martellante per quasi tutto il fine settimana e stava lottando contro il tempo per consegnare il pezzo al giornale locale entro la scadenza.

Il seggio vacante – J.K. Rowling – Acquista

Incipit per iniziare la settimana: Carlos Ruiz Zafon

scritta in inglese once upon a time

Carlos Ruiz Zafon è uno degli autori più onirici del panorama letterario. Leggere anche solo alcune delle sue parole può essere uno spunto creativo per una notte di pensieri.

La linea che separa i sogni dagli incubi è sottile come un ago e ben presto le ombre del passato tornarono a presentare il conto.

Il Palazzo della Mezzanotte – C.Ruiz Zafon – Acquista

Una volta Marina mi disse che ricordiamo solo quello che non è mai accaduto. Sarebbe trascorsa un’infinità di tempo prima che potessi comprendere quelle parole. Ma è meglio che cominci dall’inizio, che in questo caso è la fine.

Il Palazzo della Mezzanotte – C.Ruiz Zafon – Acquista

Pezzi di libri per la sera: Luis Sepúlveda

albero con il sole che tramonta all'orizzonte

Luis Sepulveda, attivista, giornalista, sceneggiatore. Quando scrive, scrive per mostrare, per dare una possibilità di interpretare.

“Sapeva leggere. Fu la scoperta più importante di tutta la sua vita. Sapeva leggere. Possedeva l’antidoto contro il terribile veleno della vecchiaia”.

Il vecchio che leggeva romanzi d’amore – L. Sepulveda – Acquista

“Disgraziatamente gli umani sono imprevedibili. Spesso con le migliori intenzioni causano i danni peggiori”.

Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare – L.Sepulveda – Acquista

“Il volto umano non mente mai: è l’unica cartina che segna tutti i territori in cui abbiamo vissuto”.

Diario di un killer sentimentale – L.Sepulveda – Acquista